Appalti
CONCESSIONE DI SPAZI COMMERCIALI IN PORTI, AEROPORTI E STAZIONI FERROVIARIE | Corso Appalti

AGGIORNATO AL D.LGS. 50/2016 E ALLA RECENTE GIURISPRUDENZA AMMINISTRATIVA

 

Invia ad un amico
  • Captcha
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Roberto Chieppa
Consigliere di Stato
Segretario Generale dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Domenico Ielo
Studio Legale Bonelli Erede Pappalardo
Fabrizio Fedeli
Avvocato dello Stato
Stefano Castiglione
Consigliere della Corte dei conti

 


Data e sede da definirsi

PROGRAMMA DEL CORSO
Aeroporti, porti, stazioni ferroviarie

ruolo delle attività portuali attività di regolazione e gestione
chiarimenti in materia di operazioni e servizi portuali: TAR Reggio Calabria, sez. I, 24/08/2015, n. 844
il controverso inquadramento giuridico delle autorità portuali alla luce della pronuncia del Consiglio di Stato, sez. VI, 15/12/2014, n. 6146
beni demaniali portuali e regime delle relative aree
la gestione delle infrastrutture essenziali nei mercati regolamentati: il caso del mercato dei servizi di assistenza aeroportuali
regime air e land side aeroportuale
recenti aperture dei servizi aeroportuali alla concorrenza: TAR Roma, sez. III, 13/05/2015, n. 6994
nota a: Corte giustizia UE , 16 ottobre 2003, n.363, sez. VI
gestione dei beni aeroportuali e connessioni con il contratto di programma
regime delle stazioni ferroviarie e loro gestione
la direttiva n. 23/2014 Ue
casistica giurisprudenziale
Roberto Chieppa

Le concessioni
concessioni di beni del demanio aeroportuale
correlazione tra gestione delle aree e concessione di servizio aeroportuale
concessioni di beni del demanio portuale: realizzazione di opere nel sedime portuale
recenti interventi legislativi in materia portuale: D.L. 134/2012
sull’affidamento in concessione di beni del demanio portuale: il Consiglio di Stato ribadisce la necessità di procedure di gara (Cons. St., sez. cons., 27 giugno 2016, n. 1505)
concessioni di beni del demanio ferroviario
concessioni di lavori
le novità in materia di concessioni di cui al Nuovo Codice degli Appalti pubblici, D.Lgs. 50/2016

L’applicazione della disciplina dei settori speciali per gli appalti relativi a porti, aeroporti e stazioni ferroviarie
la nuova disciplina dei settori speciali alla luce del D.lgs 50/2016 (artt. 114 ss.)
requisiti soggettivi e requisiti oggettivi
requisito della strumentalità dell’appalto rispetto all’infrastruttura
giurisprudenza dell’Adunanza Plenaria

Natura giuridica del gestore dell’infrastruttura aeroportuale
è un organismo di diritto pubblico? a quali condizioni?
è un’impresa pubblica?
c’è l’obbligo di seguire procedure di evidenza pubblica? Spunti interessanti dal TAR Lazio, sez. III, 8 Gennaio 2016, n. 188
osservanza dei principi desumibili dal Trattato: in cosa si traduce?

Gli affidamenti degli spazi commerciali in aeroporti, porti e stazioni ferroviarie
identificazione degli spazi commerciali
subconcessione
locazione
modalità di affidamento
aspetti controversi: la necessità di gare ad evidenza pubblica per la subconcessione di servizi aeroportuali (il caso dell’attività di avvolgimento bagagli con pellicola protettiva, Cass. Civ., Sez. Un., 18 Aprile 2016, n. 7663)
procedure per la scelta del gestore
giurisprudenza post Grandi stazioni

Giurisdizione sulle controversie
rimedi giurisdizionali
altri rimedi: il possibile intervento dell’autorità antitrust
giurisdizioni di giudice amministrativo e di giudice ordinario alla luce della più recente giurisprudenza (ex multis, Cons. St., sez. VI, 28 luglio 2015, n. 3740; TAR Napoli, sez. VII, 11 maggio 2016, n. 2375)
norme processuali applicabili
casistica giurisprudenziale
Domenico Ielo

Le concessioni demaniali marittime

natura delle concessioni demaniali marittime (TAR Reggio Calabria, sez. I, 9 Marzo 2016, n. 271; TAR Lecce, sez. I, 7 Ottobre 2015, n. 2880)
profili problematici in materia di concorrenza: durata e rinnovo automatico dell’Antitrust
la procedura di infrazione europea e gli interventi del legislatore nazionale
proroga sino al 2020
la direttiva 2006/123/CE sui servizi nei mercati interni e problemi di compatibilità con l’istituto del rinnovo automatico: le conclusioni dell’Avvocato generale Maciej Szpunar del 25 Febbraio 2016 (Cause riunite C-458/2014 e C-67/2015)
recenti interventi della Corte Costituzionale
profili problematici della proroga dei termini di concessione: ex multis, Cons. St. sez. IV, 14 agosto 2015, n. 3936; TAR Ancona, sez. I, 20 febbraio 2014, n. 235

Concessione di beni demaniali e tutela della concorrenza
la concessione rientra nel campo di applica-zione dei principi comunitari a tutela della concorrenza?
riflessioni a margine delle recenti direttive comunitarie 2014/23/UE e 2014/24/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione e sugli appalti pubblici
la scelta del concessionario deve essere sempre preceduta dalla gara?
quali sono gli adempimenti che devono precedere la scelta del concessionario?
Fabrizio Fedeli

Profili di responsabilità amministrativa

rapporto di servizio del concessionario e dei suoi dipendenti
rapporto di servizio dei subconcessionari e collaboratori esterni
illegittimo affidamento di spazi commerciali e danno alla concorrenza: configurazione, quantificazione, soggetto danneggiato
rapporti con tipologie contigue e connesse di danno: da tangente, all’immagine, da disservizio
casi giudiziari più importanti
Stefano Castiglione


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626
 


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00


Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter