Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale
LA PENSIONE CHE VERRA’: DECRETI ATTUATIVI, SCELTE E CONVENIENZE | Corso Diritto del Lavoro

  • 17 ottobre 2017 MILANO, THE WESTIN PALACE
  • 07 novembre 2017 ROMA, HOTEL MAJESTIC

 

Invia ad un amico
  • Captcha
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Villiam Zanoni
Esperto del Lavoro e Previdenziale

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Le novità del pacchetto previdenza nella Legge di bilancio per il 2017

L’Anticipo Pensionistico (APE) nelle varie sfaccettature

l’APE volontaria: requisiti per l’accesso, l’impatto con l’età ad assetto variabile, il costo del prestito e della copertura assicurativa, il meccanismo di restituzione, l’eventuale estinzione anticipata, il pull di banche e assicurazioni coinvolte nelle convenzioni MEF
l’APE aziendale: le modalità di stipula degli accordi, le possibilità di intervento del datore di lavoro, gli eventuali versamenti contributivi aggiuntivi del datore di lavoro
l’APE social: i diversi requisiti contributivi per le varie figure interessate, i lavoratori coinvolgibili nel percorso, le diverse condizioni richieste nella decretazione ministeriale, l’individuazione delle attività gravose e i criteri di accertamento
l’effetto dell’APE social sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti

I lavoratori precoci
i criteri per la precocità
la tipologia di prestazione acquisibile ed i relativi requisiti agevolati
i lavoratori coinvolgibili nel percorso, le diverse condizioni richieste nella decretazione ministeriale, l’individuazione delle attività gravose e delle attività usuranti
le limitazioni temporanee per i titolari di pensione precoce
l’incongruenza di genere nella concessione del beneficio
l’effetto della precocità sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti

La rivisitazione del nuovo cumulo dei periodi assicurativi
le nuove condizioni per accedere al cumulo
la nuova gamma delle prestazioni ottenibili
la platea delle gestioni pensionistiche coinvolgibili nel cumulo
i criteri di accesso alle diverse prestazioni mediante il cumulo
le regole di calcolo delle diverse quote di pensione nell’ambito del cumulo
l’effetto del cumulo sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti in pensione anticipata

I nuovi benefici per i lavori usuranti
l’eliminazione delle finestre
l’eliminazione della fase transitoria
i nuovi criteri per l’accertamento
la nuova tempistica per l’inoltro delle domande
la sospensione della speranza di vita

La Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (R.I.T.A.)
i requisiti e le condizioni per ottenerla
le possibilità di riscatto anticipato dei capitali
l’atteggiamento dei Fondi Negoziali, dei Fondi Aperti e dei PIP assicurativi
l’effetto della RITA sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti
gli ulteriori impegni contenuti nel protocollo governo-sindacati del 28/9/2016 sulla revisione del sistema contributivo e sull’armonizzazione della previdenza complementare


LO STATO DELL’ARTE DELLA DISCIPLINA PENSIONISTICA

La collocazione dei lavoratori nel sistema previdenziale

l’assetto finale dopo le circolari INPS n° 58/2016 e n° 10/2017
la rilevanza di periodi contributivi in gestioni diverse
la valutazione delle consistenze ante 1996 e post 1995

Il punto sulla riforma Fornero dopo le recenti manovre finanziarie
la speranza di vita alla luce delle indicazioni ondivaghe della Ragioneria di Stato
la pensione di vecchiaia: regole univoche alla fine del periodo transitorio e specificità per il sistema contributivo
la pensione anticipata e le differenze di genere in attesa dell’esito della procedura di infrazione europea
la pensione anticipata del sistema contributivo
l’ultimo spiraglio per chiudere l’opzione donna
l’ottava e forse ultima salvaguardia per gli esodati
la continua evoluzione dei coefficienti di calcolo del sistema contributivo

Il raccordo fra le antiche e le nuove flessibilità
l’isopensione Fornero
i fondi di solidarietà
l’invecchiamento attivo
le soluzioni attese dalla riforma Madia per i pubblici dipendenti
ruolo del part-time
l’effetto sostitutivo dell’APE

I regimi ordinamentali dei dipendenti pubblici
la conferma delle rigidità nell’applicazione del limite dei 65 anni
l’intreccio con i diritti alla pensione anticipata
l’accertamento del diritto a qualsiasi pensione
il ruolo fondamentale dell’INPS

I residui ormai inutilizzati
la totalizzazione di periodi contributivi maturati in differenti gestioni
la ricongiunzione dei periodi assicurativi

 

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 950,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca Spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 O031 1101 0080 0000 0002 626

 

Date e Sedi
Martedì 17 Ottobre 2017
Milano - The Westin Palace
Piazza della Repubblica, 20
Martedì 7 Novembre 2017
Roma - Hotel Majestic
Via V. Veneto, 50


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter